Nuoto, una categoria per chi ha un’identità di genere diversa da quella biologica

Chi ha completato la transizione sessuale da maschile a femminile può partecipare alle gare di nuoto femminili? 

È questa la matassa piombata sul tavolo della Fina, la Federazione Internazionale di Nuoto, in occasione della riunione tenuta a Budapest in concomitanza con il Mondiale. 

Due le domande aperte e difficili da coniugare: si può essere inclusivi senza ignorare come, biologicamente, lo sviluppo comporti delle differenze strutturali? La risposta trovata dalla Fina è stata articolata ma va anche detto che qualsiasi soluzione avrebbe portato delle critiche.

Affidando uno studio a medici e legali esperti è emerso come lo sviluppo della pubertà porti a divergenze tra i due sessi. Banalmente i maschi hanno, in media, ossa più grandi, cuore e polmoni più grossi al di là di quale sia il proprio sentire sessuale. Il che si traduce in performance differenti in acqua anche a fronte di una mutazione ormonale. Ergo la linea di demarcazione è stata tirata all’età di 12 anni. Solo se la transazione è stata effettuata prima le atlete potranno partecipare alla categoria femminile. Ora, seppur in un mondo (finalmente) più libero da lacci e pregiudizi è anche vero che dodici anni è un’età davvero precoce per questo cambiamento per una serie di molteplici motivi. Lo sbarramento, quindi, suona come definitivo. Dall’altra, tuttavia, va anche salvaguardato il diritto alla competizione secondo uguali standard strutturali di partenza che hanno le atlete che non hanno effettuato alcuna transazione. 

Così la Fina ha annunciato contestualmente lo studio di una categoria specifica per atleti con identità sessuale differente da quella biologica. Operazione che inserisce un nuovo distinguo accentuando in modo quasi geometrico la diversità. Il che ha già attirato molteplici critiche sulla poca sensibilità e il rischio di emarginazione. Il labirinto, però, è intricato e trovare una soluzione non semplice. 

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5663 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?