“In piazza Matteotti il vino cittadino incanterà i bolzanini”

Avvicinare Bolzano ai suoi vini. Senza troppi giri di parole, infatti, troppo spesso i bolzanini avvertono questo prodotto come tipico dei comuni limitrofi (la Strada del Vino prima di tutti) dimenticando, però, quanto il capoluogo sia assoluto protagonista del settore. E’ anche in questa voglia di avvicinamento che trova una sua collocazione il Wine Event che arriverà in piazza Matteotti a Bolzano con 16 cantine che presenteranno i propri prodotti con degustazioni di alto livello dalle 18 alle 23. Per la prima volta un evento simile varcherà i confini del Centro storico e l’Azienda di Soggiorno ha già ufficializzato la seconda edizione il prossimo anno per iniziare una ciclicità importante. Quanto sia essenziale un’iniziativa simile per il segmento vitivinicolo cittadino ce lo racconta Hans-Jochen Spögler, presidente dell’Associazione Calici di Stelle.

“E’ essenziale approdare in questi rioni per stringere ancora di più i contatti. Oggi il rapporto tra consumatore e produttore è sempre più basato sulla fiducia. Sembra un controsenso in un mondo digitale e sempre più globale eppure è ancora il rapporto umano a fare la differenza. Quantomeno nella gastronomia. Questa è una fortuna che dobbiamo coltivare”

La pandemia si è fatta sentire?

“Sì, molto. Le vendite sono scese e i rapporti personali sono stati spesso sfilacciati dalla distanza. Ecco perché è importante tornare in tutte le piazze della città”

Dica la verità: i bolzanini spesso sottovalutano l’importanza dei vini della città?

“Non direi che la sottovalutano. Spesso ne hanno semplicemente poca conoscenza oppure viene data per scontata. Se, però, ci fermiamo a pensare che le cantine a Bolzano sono una trentina dobbiamo ammettere che sono un numero impressionante. Non solo, da Santa Maddalena a Rencio passando per Gries possiamo dire che il capoluogo è circondato da vigne di altissimo livello. Quante altre città possono vantare questa ricchezza nel proprio paesaggio urbano? Il tutto senza contare il potenziale qualitativo che è enorme”

Facciamo qualche nome…

“Facile andare su Schiava e Lagrein ma stanno nascendo anche nuove proposte molto interessanti. Bolzano vive su un connubio enologico tra la tradizione dell’etichetta e l’innovazione nei processi produttivi. Possiamo considerarci all’avanguardia in entrambi. I bolzanini devono scoprirlo sempre più e farne un motivo di orgoglio. Questo sarà il nostro traguardo più prestigioso ed ambizioso”.

Che emozione sarà proporsi in piazza Matteotti?

“Magnifico. La scelta dell’Azienda di Soggiorno e del Comune di Bolzano è di ampio respiro e piena di significato. Un vero sguardo sul futuro con la capacità di cogliere i margini di crescita di un prodotto importante. Dimostrano anche di non soffermarsi solo sull’aspetto turistico ma di avere un occhio di riguardo per il tessuto, il contesto e le ricchezze di Bolzano per i bolzanini. E’ importante”.

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5744 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?