Zenga e quella maledizione dell’esordio

zENGAIl week end appena passato ha visto la ripresa della serie A, dopo l’emergenza Covid19, con il recupero della 25° giornata di campionato. L’Inter ha vinto 2-1 contro la Sampdoria per non mollare le ambizioni scudetto, mentre l’Atalanta ha travolto il Sassuolo confermandosi il miglior attacco del campionato con 74 reti, ben 14 gol meglio della Lazio, secondo miglior reparto offensivo della serie A. Vince anche il Verona sul Cagliari di Zenga, mentre Torino e Parma si accontentano di un punto per ciascuno. Alcune curiosità sulla ripresa del campionato.

102: come i giorni passati dall’ultima partita di serie A, Sassuolo-Brescia 3-0.

Doppiette: la prima doppietta dalla ripresa del campionato porta la firma di Samuel Di Carmine, attaccante del Verona che, quest’anno, ha segnato solo 5 gol ma con due doppiette e una rete singola. La seconda doppietta porta invece la firma di Duvan Zapata, bomber dell’Atalanta.

Gol: dopo una Coppa Italia con solo 2 reti in 3 partite, il campionato è ripartito con ben 13 gol in 4 match, una media di 3,25 gol a sfida. Da segnalare inoltre che le 8 squadre scese in campo sono riuscite a segnare almeno una rete.

Rossi: ben due i cartellini rossi estratti dall’arbitro Manganiello, all’indirizzo di Borini e Cigarini, in Verona-Cagliari. Con due rossi il match in terra scaligera è il più “cattivo” dalla ripresa del calcio europeo. Solamente in Hoffenheim-Colonia e Alaves-Real Sociedad sono stati mandati sotto la doccia anzitempo due giocatori, sempre uno per parte.

11 metri: va segnalato anche il primo rigore sbagliato dalla ripresa del campionato dal Gallo Belotti del Torino. Dopo 5 rigori segnati, questo è il primo errore in stagione dal dischetto per il capitano granata.



Over 4.5: si scrive Atalanta, si legge macchina da gol. Nonostante i 5 gol totali nel corso del match però, non è la partita con più reti segnate dalla ripresa del calcio europeo: in Bundesliga Bayern Monaco–Francoforte e Paderborn-Borussia Dortmund sono finite rispettivamente 5-2 e 1-6. Goleada.

N’Koulou: il primo gol della ripresa della serie A porta la firma del difensore camerunense del Torino che ha bucato la porta difesa da Sepe al quindicesimo del primo tempo. N’Koulou non segnava dal 26 dicembre 2018 (Torino-Empoli 3-0).

Maledizione esordio: Gli esordi in panchina per Zenga non sono fortunati, per trovare l’ultima sua vittoria alla prima panchina bisogna risalire al 14 agosto del 2010 quando guidava il Nasr, formazione saudita, con la quale aveva vinto per 0-1 in casa del Najran SC. I 6 esordi più recenti, rispettivamente con Al Jazira, Sampdoria, Wolverhampton, Crotone e Venezia, parlano di 3 pareggi e 3 sconfitte, quattro se aggiungiamo quella sulla panchina del Cagliari.

Stefano Rossi