Hockey, il Bolzano ritira la numero 33 di Pasqualotto

BOLZANO. Un grande traguardo per una società che ha scritto la storia dell’hockey su ghiaccio in Italia e anche oltre i confini nazionali. L’Hockey Club Bolzano, con la stagione 2018/19, ha compiuto 85 anni, caratterizzati da una tradizione e da una mentalità vincenti, che non hanno mai abbandonato la squadra stagione dopo stagione, campione dopo campione. 

L’Hcb vuole festeggiare questo anniversario con i propri tifosi in occasione del match contro Klagenfurt che andrà in scena domenica 24 febbraio, alle ore 18:00, al Palaonda di Bolzano. Mentre il programma ufficiale della festa è ancora in fase di definizione e verrà comunicato al più presto, la società ha il piacere di comunicare che, per la prima volta nella storia biancorossa, nell’occasione verrà ritirato ufficialmente un numero di maglia.

La scelta, per iniziare, non è stata affatto difficile ed è caduta su un giocatore, un uomo, un bolzanino purosangue che ha onorato e combattuto per oltre 20 anni con la maglia biancorossa, indossando anche la “C” di capitano e diventando un vero e proprio simbolo della città: il numero 33 Gino “Crazy Horse” Pasqualotto. 

Gino Pasqualotto può vantare la bellezza di 10 Scudetti e un’Alpenliga, ma al di là dei grandi successi è entrato nel cuore di tutti i bolzanini per la sua grinta, il suo temperamento, il suo attaccamento alla maglia e il suo essere un vero e proprio “campione del popolo”. Tutte caratteristiche che l’hanno portato a diventare leggenda. 

Per il ritiro della indimenticabile maglia numero 33, Gino sarà sul ghiaccio per ricevere l’abbraccio della sua città nel corso di una cerimonia che si terrà prima del match contro Klagenfurt.

Condividi