Hockey, ancora una batosta per il Bolzano

BOLZANO. Quarta sconfitta consecutiva per l’HCB Alto Adige Alperia, che dice addio ai sogni di Top 4 e si inchina per 6 a 3 al Palaonda contro Vienna Capitals. Basta un primo tempo da dimenticare per rovinare l’intera gara, con i Capitals che centrano la bellezza di quattro reti. I Foxes cercano comunque di lanciare la rimonta, mostrando altri due tempi di buon livello, ma non basta.

La cronaca. Coach Kai Suikkanen rinuncia agli infortunati Findlay, Geiger e MacKenzie. In difesa si gira a cinque, con Carozza schierato nella retroguardia.

Il primo tempo è un completo disastro. Il Bolzano è in powerplay, ma il Vienna riparte in contropiede e Tessier fa secco Irving. Passano due minuti e Sondre Olden lascia partire un tiro apparentemente poco pericoloso, ma il goalie biancorosso è ancora una volta superato. Tra i pali è il turno di Jake Smith, che però nulla può contro un Vienna che continua a fare il bello e il cattivo tempo e al termine di un’azione insistita firma il tris con Holzapfel. Sono passati solo nove minuti e il match è decisamente in salita. I Foxes provano timidamente a reagire, sfiorando il goal con Petan, Catenacci e Campbell, ma Lamoureux dice di no. Nel finale di frazione Chris DeSousa firma il goal dell’ex, approfittando di una situazione confusa davanti alla porta biancorossa. Il goal viene convalidato dopo l’instant replay e alla prima sirena il risultato vede i Capitals avanti con un netto 4 a 0.

Il Bolzano prova a mostrare un altro atteggiamento nel periodo centrale, sfiorando il goal con Petan e Carozza. Poi, in powerplay, ecco il goal che accorcia le distanze: Insam riceve il disco da Campbell, prende la mira e piazza un siluro imparabile per Lamoureux. Due minuti più tardi, però, il Vienna risponde: Olden salta Carozza, chiama Smith alla parata, ma il portiere biancorosso nulla può sul rebound vincente di Tessier. Passano i minuti e i Foxes provano a non mollare la presa: Brace apre per Petan, che imbecca al centro Nordlund per il 2-5. Nel finale i padroni di casa spingono e sfiorano a più riprese il terzo goal, con Petan che si divora due occasioni ghiottissime.

Nel terzo drittel i Foxes faticano a trovare continuità a livello offensivo, ma con il passare dei minuti si rendono sempre più pericolosi, fino al 47:20, quando Massimo Carozza riceve l’assist di Petan e dalla distanza fa secco Lamoureux. E’ il primo goal in Erste Bank Eishockey Liga per l’attaccante italo-canadese, schierato negli ultimi match da difensore. Il Palaonda sostiene i Foxes, che però non riescono a ingranare la rimonta e al 52:24 subiscono la rete del definitivo 6 a 3, opera ancora una volta di Chris DeSousa.

Bernard e compagni torneranno sul ghiaccio domenica 10 marzo, alle 17:30, al Merkur Eisstadion di Graz, per l’ultimo match del pick round. Subito dopo si terrà il pick, dove i biancorossi scopriranno i loro avversari per i quarti di finale playoffs.

 

 

 HCB Alto Adige Alperia – spusu Vienna Capitals 3 – 6 [0-4; 2-1; 1-1]

Reti: 03:25 Kelsey Tessier SH1 (0-1); 05:56 Sondre Olden (0-2); 09:01 Riley Holzapfel (0-3); 19:14 Chris DeSousa (0-4); 26:24 Marco Insam PP1 (1-4); 38:33 Kelsey Tessier (1-5); 35:02 Markus Nordlund (2-5); 47:20 Massimo Carozza (3-5); 52:24 Chris DeSousa (3-6)

Arbitri: Kellner, Stolc / Basso, Pardatscher
Spettatori: 2.590

 

Classifica Pick Round dopo 9 giornate

1.

Vienna Capitals

30 punti

2.

Graz99ers

22

3.

EC KAC

16

4.

Red Bull Salzburg

10

5.

Fehervar AV19

9

6.

HC Bolzano

7

 

 

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5655 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?