Teatri e ristoranti, ore decisive per le riaperture

ROMA. Riaprire. Ma con cautela. Mario Draghi ed il nuovo governo sfogliano in queste ore la margherita per decidere come muoversi nelle prossime settimane sul fronte delle riaperture. Il ministro Dario Franceschini chiede semaforo verde per cinema e teatri mentre Stefano Patuanelli sottolinea la priorità per la ristorazione. Dall’altra parte Roberto Speranza alza le barricate del dicastero sanitario implorando di non abbandonare la strada del rigore. La situazione nel bresciano e nel bergamasco, nel frattempo, non incoraggia. Sui ristoranti aperti, quantomeno alla sera, punta forte anche la Lega che sta spingendo con tutte le sue leve.

Draghi, dal canto suo, ha convocato una riunione operativa con gli stessi Patuanelli, Speranza e Franceschini oltre ai ministri Gelmini, Giorgetti e Franco. Presenti anche il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli ed il suo omologo dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro. Al tavolo, infine, spazio pure al coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico Agostino Miozzo. Da qui dovrebbero uscire le indicazioni chiave per le decisioni.

Alan Conti

Foto Pexels