Kompatscher rimbalza Report: “Su scaldacollo e mascherine guardatevi le conferenze stampa”

BOLZANO. “Il contraddittorio con la stampa è qualcosa di diverso”. Il conduttore di Report Sigfrido Ranucci commenta così la scelta del presidente della Provincia Arno Kompatscher di sottrarsi all’intervista della trasmissione di approfondimento giornalistico della Rai che si è occupata della questione scaldacollo e mascherine cinese. “Guardate le mie conferenze stampa” questa la risposta che Report spiega di aver ricevuto dal governatore dopo che il vicepresidente Arnold Schuler aveva riferito alla giornalista Rosamaria Aquino di rivolgersi all’assessore provinciale Thomas Widmann. Assessore alla sanità che, a sua volta, le ha chiuso un ascensore in faccia dopo essersi raccomandato stare distante. Senza fermarsi. Nemmeno lui, insomma, ha avuto tempo per le interviste ampliando velocemente la distanza tra sè e il microfono.

Insomma mentre nella stessa trasmissione il governatore lombardo Attilio Fontana ci mette la faccia su una spinosa vicenda di forniture di dispositivi da parte dell’azienda del cognato la giunta provinciale bolzanina non ritiene di doversi concedere alle domande dei giornalisti.

Nel frattempo mentre riaprono bar, ristoranti, scuole d’emergenza e piscine uno dei pochi luoghi dove proprio non si riesce a trovare una quadra di sicurezza è la sala stampa di Palazzo Widmann. Qui le conferenze stampa (così come quelle del sindaco di Bolzano) continuano ad essere effettuare per via telematica su You Tube. Dove le domande per i giornalisti sono contingentate e realizzate solo attraverso i conduttori dell’ufficio stampa. Anche qui senza contraddittorio vero con la stampa che, forse, sta diventando un’allergia.

Alan Conti