Kompatscher: “Alto Adige zona gialla? Dati di 10 giorni fa, ora è peggio”

BOLZANO. “Siamo in zona gialla perchè il governo ha fatto la sua tripartizione tenendo conto dei dati della settimana dal 18 al 25 ottobre. Noi abbiamo considerato anche quelli successivi che sono molto peggiorati”. Il governatore Arno Kompatscher ha spiegato oggi sul giornale Alto Adige la differente valutazione cromatica data da Stato e Provincia al territorio altoatesino. Una discrepanza che è solo formale perché, dal punto di vista delle norme, si riduce in realtà alla valutazione di un Alto Adige zona gialla con i comuni cluster rossi (tra cui Bolzano, Laives, Egna e Bronzolo) che hanno anche estetisti e parrucchieri chiusi rispetto alla norma nazionale.

“Ho in mano una lettera in cui i responsabili della nostra sanità mi esortano a giocare d’anticipo prima che sia troppo tardi. Un allarme che non può essere ignorato – continua Kompatscher – e contiamo 33 pazienti in terapia intensiva contro gli 11 di tutto il Trentino. La situazione è molto preoccupante”. (a.c.)


Il video del giorno