Italia ed Austria, due visioni d’Europa in antitesi

BRUXELLES (Belgio). Nella difficile trattativa in corso a Bruxelles si sono delineate posizioni che rischiano di essere durature e che potrebbero avere riflessi importanti anche in Alto Adige. Italia ed Austria, infatti, sono su due barricate differenti. Vienna è a pieno titolo tra i fondatori del gruppo dei “Paesi Frugali”. Una visione d’Europa differente rispetto a quella di Francia, Italia e Spagna. I calcoli della Commissione Europea, comunque, stimano che il mercato europeo garantisca benefici all’Austria per circa 5.000 euro ad abitante l’anno contro i 2.000 dell’Italia. Sebastian Kurz, dal canto suo, in questi giorni non è andato per il sottile: “Le economie del Sud sono kaputt”.

Anche le forze politiche altoatesine, dunque, sono chiamate a chiarire e confrontarsi su quale sia la loro visione d’Europa. Non basta più essere europeisti ma c’è un’Europa vista dall’Italia e una vista dall’Austria. E paiono in antitesi.

Alan Conti

Foto Pxhere

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?