Iscrizioni agli Albi ignorando l’italiano: la Provincia sfida il governo

BOLZANO. Per la Provincia di Bolzano svolgere un lavoro che prevede l’iscrizione ad un Ordine professionale in forma privata senza conoscere l’italiano è legittimo. La giunta provinciale composta da Svp e Lega ha deciso oggi di costituirsi nel giudizio davanti alla Corte Costituzionale per difendere la norma contenuta nella legge europea che permette la possibilità di iscrizione ad un Ordine professionale anche conoscendo solo la lingua tedesca. La disposizione era stata impugnata dal Consiglio dei Ministri prima di Natale.



Per la Provincia chi esercita privatamente  solo in Alto Adige può ignorare l’italiano e conoscere solo il tedesco. A promuovere il muro contro muro il presidente Arno Kompatscher. Va specificato che per chi intende operare a livello pubblico permane l’obbligo della certificazione di bilinguismo e la norma sarebbe volta a permettere solo l’attività privata a chi sceglie di mettersi in proprio proponendo i propri servizi solo in tedesco. (a.c.)


Condividi