Crisi di governo, dead line mercoledì prossimo: Conte avrà bisogno della maggioranza assoluta

ROMA. La crisi di governo ha una dead line precisa: mercoledì prossimo. Quel giorno in aula al Senato si voterà la relazione sulla riforma della giustizia del ministro Bonafede e Italia Viva ha già annunciato il suo voto contrario (non più astensione). Quorum alzato e maggioranza relativa non più sufficiente. Senza arrivare a quota 161 sarebbe il capolinea. All’ultima fiducia al Senato i senatori in maggioranza erano 156 ai quali ne va aggiunto uno assente del Movimento Cinque Stelle. Il premier conta di andarne a pescare 4-5 da Italia Viva, 3 da Forza Italia e 2 dall’ Udc per toccare quota 167 (164 senza senatori a vita). (a.c.)


Il video del giorno