Covid, discoteche chiuse in tutta Italia e mascherine di sera

BOLZANO. Discoteche chiuse dal 17 agosto, il ministro Speranza ha firmato l’ ordinanza che non deroga sul territorio, vale quindi in tutt’ Italia senza possibilità di modifica (si pensava in un primo tempo a chiusure localizzate, basate su Rt, da parte dei governatori).

Mascherine obbligatorie

Inoltre si legge, sempre ordinanza alla mano : “dalle 18 alle 6, su tutto il territorio nazionale, viene reso obbligatorio l’uso delle mascherine anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti”

Anche la seconda misura non è modificabile e vale di tutto il territorio nazionale, senza deroghe.

Cambia quindi la strategia d’ approccio, si parte con ordinanze “valevoli su tutto il territorio nazionale” onde evitare la solita selva di dubbi ed opinioni contrastanti.

Testo in foto.

Il governo ha poi fatto presente che ci saranno interventi ad hoc per il settore. Ricordiamo che sono 15 milioni di persone che escono tutte le sere. Il comparto interno vale quasi 1,5 milioni di posti di lavoro. In un anno mediamente discoteche e pub producono un giro d’affari di 5 miliardi euro circa. Da pensare che solo in trasporti notturni la cifra è sui 2,5 miliardi che sviluppa un volume totale con indotto da circa 70 miliardi. (dati Fipe)

Marco Pugliese


Il video del giorno