Caramaschi: “Sui migranti anche i piccoli Comuni altoatesini facciano la loro parte”

BOLZANO. “I piccoli Comuni della Provincia facciano la loro parte nella gestione dei migranti”. Il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi alza la voce in una riunione chiesta espressamente al Commissariato di Governo con il prefetto Vito Cusumano e il governatore Arno Kompatscher. “A Bolzano ne abbiamo 800, dovremmo scendere a 550. È necessario procedere con la distribuzione di piccoli numeri nei piccoli centri”.



Inizia ad affacciarsi, inoltre, la criticità degli stranieri con diniego alla domanda di richiesta d’asilo. Formalmente dovrebbero essere rimpatriati ma le procedure non sono così veloce. “A Bolzano contiamo 70 casi critici – spiega Caramaschi al giornale Alto Adige – ma il fenomeno è destinato ad aumentare vertiginosamente trasformandosi in una bomba sociale. Necessario garantire pene certe, rimpatri severi ed una gestione uniforme del fenomeno sul territorio