Bronzolo, comunicazioni di sicurezza sulla pagina del sindaco prima che sull’albo comunale: è polemica

BRONZOLO. Nel Comune di Bronzolo il maltempo di questi giorni ha innescato un meccanismo inedito e destinato a far discutere: il social network che sostituisce (o anticipa) la comunicazione istituzionale. Il sindaco Giorgia Mongillo, infatti, ha affidato alla sua pagina Facebook “Giorgia Mongillo – Sindaco di Bronzolo” la comunicazione digitale sulla chiusura di via Strada Vecchia a causa della forte pioggia. Una decisione accompagnata da una specifica ordinanza emessa dalla stessa amministrazione. “Per motivi di sicurezza la sindaca ordina dalle 17.30 fino al ripristino della viabilità l’istituzione del divieto di transito su via Strada Vecchia” recita l’ordinanza. Il documento poi prosegue con “il presente provvedimento viene portato a conoscenza della popolazione mediante pubblicazione all’albo digitale e mediante affissione”. Questa mattina (lunedì 18 novembre), tuttavia, l’albo pretorio digitale del Comune di Bronzolo riportava la dicitura: “Nessuna ordinanza”.

WhatsApp Image 2019-11-18 at 07.49.29

L’ordinanza è stata poi aggiunta oggi in mattinata quando le criticità del maltempo in tutta la provincia (compresa Bronzolo) andavano migliorando grazie alla tregua delle precipitazioni. Almeno dalle 17.30 di ieri alle 8.00 di questa mattina, nelle ore di maggior difficoltà, l’unica comunicazione possibile sul web pare fosse proprio la pagina privata del primo cittadino. La conferma è arrivata anche dal gruppo comunale deputato alle questioni legate alla protezione civile che alle prime ore del giorno, tramite comunicazione privata, aveva chiesto lumi al sindaco proprio di questa discrepanza.

I cittadini che non si fossero recati fisicamente dirimpetto la strada o in municipio, dunque, avrebbero potuto reperire la notizia della chiusura di una strada per motivi di sicurezza solo tramite la pagina Facebook del sindaco. Il Comune di Bronzolo, infatti, non ha inviato alcun comunicato stampa né la centrale viabilità provinciale si occupa delle strade comunali del paese nei suoi bollettini regolari a media e cittadinanza. Sul digitale l’unica possibilità informativa pare fosse essere parte dei 476 follower della pagina del sindaco in un paese che conta 2.791 cittadini da raggiungere.

Una situazione che ha innescato una serie di domande: può essere considerata la pagina del sindaco la voce istituzionale del Comune sul web prima dell’albo pretorio digitale rimanendo, con ogni probabilità, l’unico mezzo di comunicazione pubblico digitale per molte ore? Il tutto pur essendo formalmente uno strumento di promozione privata? La pagina Facebook è un appoggio della comunicazione istituzionale o la può sostituire? Riflessioni fatte proprie dal consigliere comunale Thomas Vicentini (Il Progetto per Bronzolo) che ha presentato due interrogazioni. La prima riguarda proprio quanto accaduto ieri. “Per quale motivo non è stata data informazione sul sito internet del Comune per avvisare i cittadini come invece riportato nell’ordinanza? Perché si è scelto come canale digitale la pagina Facebook privata della sindaca?”. La seconda interpellanza, invece, nasce da una serie di like lasciati dalla pagina del sindaco alla possibile candidatura politica di Massimiliano Maglione, titolare della omonima agenzia di comunicazione. Una coincidenza che aveva portato qualcuno a supporre che la stessa pagina di Mongillo fosse gestita proprio dalla “Max Maglione Marketing e Communication”.. “Chiedo informazioni – continua Vicentini – sulla gestione della pagina utilizzata come voce istituzionale sia per quanto concerne eventuali incarichi sia per derivanti spese. Se si usa un canale come pubblico forse va specificato se vi siano intermediari che parlano alla nostra cittadinanza”. Maglione, dal canto suo, avrebbe già fatto sapere a Vicentini di non avere nulla a che fare con la pagina riferendo come la sua agenzia non abbia alcun rapporto lavorativo con il Comune di Bronzolo per questa attività. Resta, comunque, in piedi l’interrogativo sull’opportunità che una pagina gestita come se fosse un organo istituzionale esprima dei pareri e delle preferenze politiche sull’amministrazione della città di Bolzano attribuendo delle reazioni emotive di supporto ad alcuni candidati o possibili candidati oscillando, nelle sue funzioni, tra strumento pubblico e privato.

Interrogativi che troveranno risposta istituzionale e formale solamente nelle prossime sedute del consiglio comunale di Bronzolo direttamente nel concreto di un’aula e non sulle pagine di un social dove la sindaca Mongillo potrà anche smentire in via ufficiale le tesi della minoranza.

Alan Conti

Fonte Thomas Vicentini, Albo pretorio digitale Comune di Bronzolo, Pagina Facebook Giorgia Mongillo sindaco di Bronzolo, Fonti riservate 

Foto Thomas Vicentini 


Il video del giorno