Bolzano, terremoto in Lega: Vettori lascia il partito

BOLZANO. Un fulmine nel ciel sereno della bocciatura del tram scuote la Lega altoatesina con le dimissioni del consigliere provinciale Carlo Vettori. Dopo sei anni, infatti, il Carroccio perde uno dei suoi eletti: “Non ci sono più le condizioni per proseguire”.

Vettori aveva aderito alla Lega nel 2014 ed era anche capogruppo in Provincia. Alla base della separazione le divergenze tra la visione politica personale e linea dettata dal partito. “Ho fatto il mio ingresso quando eravamo ai minimi storici – spiega Vettori – prima come sostenitore semplice poi come militante fino a diventarne il candidato sindaco. Da consigliere comunale sono poi passato in Provincia e Regione. Un percorso intenso e gratificante che ho condiviso con gli elettori e i compagni di partito”. Qualcosa, però, si è spezzato. “Ora la Lega risente pesantemente delle imposizioni centraliste e fatica ad essere ancora una risposta ai problemi degli altoatesini sollevandosi dalle contrapposizioni etniche”. Vettori continuerà comunque a sostenere la maggioranza come consigliere indipendente. “Voglio rispettare le 2.382 preferenze personali ottenute. Stiamo per affrontare tematiche molto importanti per il territorio e non farò mancare il mio sostegno. Continuerà anche il mio lavoro nelle commissioni legislative e paritetiche così come nel comitato d’intesa alla vigilia di argomenti molto delicati come la toponomastica e le norme d’attuazione calendarizzate”. (a.c.)


Condividi