Bolzano, sbloccati i 18 milioni dello Stato per i lavori di Benko

BOLZANO. Firmata la nuova convenzione tra Comune e Presidenza del Consiglio sui 18 milioni di euro che erano spariti con l’avvento del nuovo governo. “Con l’Anci abbiamo fatto una serie di pressioni – spiega il sindaco Renzo Caramaschie alla fine nella Finanziaria, con una variazione, hanno reintrodotto la misura. Inizialmente avevano ammesso solo 20 Comuni poi siamo riusciti a trovare una quadra”. Il programma straordinario per la riqualificazione urbana si concretizza in un nuovo accordo che modifica la precedente Convenzione dove si prevede che il Comune di Bolzano riscuoterà i 18 milioni di euro a lavori ultimati in un’unica soluzione. “Questi rientrano nei 30 milioni di euro per via Alto Adige. Probabilmente saranno inseriti nel bilancio di previsione per il 2020, 2021 e 2022. L’accordo è stato trovato sulla dilazione dei tempi. Il Governo aveva bisogno di posticipare il pagamento e a noi va bene“. Segnato anche un traguardo di fine lavoro. “Nel 2021, massimo nel 2022 contiamo di avere finito tutto“. I 30 milioni di euro serviranno alle opere di urbanizzazione a carico dell’amministrazione comunale. “Eravamo già coperti ma così possiamo trovare nuove risorse per gli investimenti futuri“. L’impegno effettivo per la città sarà di 11 milioni di euro.

Alan Conti