Bolzano, inizio balbettante del test in farmacia: “Esito mai arrivato ed elenco impreciso”

BOLZANO. Ieri è iniziato lo screening di massa in Alto Adige con le farmacie che hanno sottoposto al test alcuni bolzanini. Mentre il sindaco Renzo Caramaschi e altre testimonianze mostravano sia al Palasport sia nelle farmacie come tutto fosse rapido e semplice in realtà si registravano discrete difficoltà per altri cittadini. “Ho fatto il tampone alle 18.20 di ieri sera e questa mattina ancora non mi è stato comunicato ufficialmente dall’Asl l’esito” ci racconta una lettrice. “Fortunatamente conosco la farmacista e mi ha riferito che i test di ieri erano tutti negativi ma formalmente io sarei ancora in attesa”. Anche la formulazione della lista delle farmacie comporta qualche problema: “Prima avevo chiamato altre 4 farmacie e tutte mi hanno detto che erano state inserite nell’elenco distribuito dalle amministrazioni per errore e che il costo del tampone rapido in forma privata è di 60 euro e non gratuito. C’è molta confusione”. (a.c.)