Bolzano, Gennaccaro durissimo con Lorenzini: “Non vale nemmeno la pena risponderle”

BOLZANO. Era una pace armata quella siglata in giunta comunale a Bolzano. La seduta filata senza tensioni di ieri mattina (martedì 11 giugno) ha portato una tregua di poche ore. Le dichiarazioni dell’assessore comunale Maria Laura Lorenzini (ieri comunque assente) al giornale Alto Adige hanno alzato un nuovo polverone con il collega Angelo Gennaccaro e la sua lista “Io sto con Bolzano”. “Le parole di Gennaccaro e del consigliere comunale Davide Costa sono solo mosse elettorali per raccogliere voti a Druso Ovest – le parole della rappresentante dei Verdi – perché esistono sei o sette varianti alla linea che era stata disegnata inizialmente vicino alle abitazioni”.

Gennaccaro questa mattina è trasalito e, pur annunciando voto favorevole al Pums (peraltro passaggio necessario per ottenere i finanziamenti statali) ha utilizzato su Facebook per un messaggio durissimo. “Non vale davvero la pena commentare le dichiarazioni di Lorenzini visto che la butta in caciara. A questo punto chiedo che dal Pums venga cancellato il passaggio del tram da Prati di Gries (Druso Ovest) così vediamo chi parla in concreto e chi no”. Un siluro seguito a stretto giro di posta da un comunicato dalla consigliera comunale di Io sto con Bolzano Nicol Mastella: “Proprio i Verdi che fanno della democrazia diretta una bandiera adesso po identificano come una mossa elettorale. Proprio Lorenzini che più volte ha votato contro delibere di maggioranza adesso richiama all’unità. Non ci facciamo dettare la linea da lei”.

Alan Conti


Condividi