Bolzano, ecco la nuova giunta con le deleghe: urbanistica a Walcher, cultura a Rabini e sport ad Andriollo

BOLZANO. È stata trovata ieri la quadra per la formazione della nuova giunta comunale di Bolzano durante la clausura tra i rappresentanti dei partiti.

A formarla, con il sindaco Renzo Caramaschi, saranno Luis Walcher (Svp), Johanna Ramoser (Svp), Stefano Fattor (Pd), Juri Andriollo (Pd), Chiara Rabini (Verdi) ed Angelo Gennaccaro (Io sto con Bolzano).

Per quanto riguarda le deleghe l’urbanistica rimane, come previsto, nelle mani di Walcher (con cimitero, lavori pubblici e Protezione Civile) con il Pd che chiederà un diritto di consultazione sulla pianificazione urbanistica. Ramoser, invece, si occuperà di attività economiche (commercio), castelli, turismo e scuola. Fattor seguirà mobilità, patrimonio, appalti ed edilizia abitativa mentre Andriollo otterrà sociale, tempo libero e sport in collaborazione con Walcher. Ai Verdi di Rabini ambiente, cultura e pari opportunità e a Gennaccaro innovazione digitale, Smart City, giovani, decentramento, personale, tempi della città ed anagrafe.

La presidente del consiglio comunale sarà Monica Franch con Stephan Konder come vice.

Il gruppo italiano, dunque, perde la scuola e mezza competenza sullo sport senza riacquisire l’urbanistica.

Lunedì questo assetto sarà votato nelle riunioni di partito all’Svp e al Pd mentre martedì è prevista la prima seduta del consiglio comunale. La votazione della giunta potrebbe arrivare il 27 o il 28 ottobre.

Alan Conti

Foto Comune di Bolzano

SANDALI DA DONNA A 5,00 EURO SU AMAZON