Bolzano, a tre quarti di scrutinio è sempre pareggio Zanin-Caramaschi

BOLZANO. A tre quarti di scrutinio portato a termine (60 sezioni su 80) a Bolzano è ancora testa a testa serrato tra Roberto Zanin al 33,9% e Renzo Caramaschi al 34,4%. Uno scenario che, al momento, sorride maggiormente al centrosinistra dato inizialmente qualche punto percentuale in ritardo. Sale leggermente la percentuale di Luis Walcher al 12% con Angelo Gennaccaro che conferma il trend molto positivo al 7,9%. Tutti gli altri sono parecchio staccati con Thomas Brancaglion al 4,7% e Maria Teresa Fortini a 2,7%. La meno votata di tutti è Cristina Barchetti di Vox con lo 0,3%.



Primo partito in città è l’Svp con il 14,9% con la Lega prima tra gli italiani al 13,2% e il Pd a 12,8%. Bene le liste civiche con quella di Zanin al 9,9% e quella di Caramaschi al 7,5%. Fratelli d’Italia si ferma al momento al 7,7% e Io Sto con Bolzano all’8,1%. Tengono i Verdi al 9,2%.

Per quanto riguarda la ripartizione momentanea dei seggi 17 fanno riferimento alla coalizione di Caramaschi (8 Pd, 5 Verdi, 4 Lista Caramaschi) 16 a quella di Zanin (7 Lega, 5 Lista Zanin, 4 Fratelli d’Italia), 6 Svp, 4 Io sto con Bolzano, 2 Team k.