Merano, arrestato il rapinatore che aveva colpito appena scarcerato

MERANO. I carabinieri di Cermes hanno arrestato in via Terme a Merano Abderrezak Bourdoune, il cittadino algerino di 21 anni che era scappato nei giorni scorsi dopo una rapina in un bar di via delle Corse ai danni di un serbo di 36 anni. Un colpo messo in atto con il complice Mohamed Samir, anche lui algerino e arrestato sul fatto. Per qualche ora, dunque, Bourdoune ha fatto perdere le sue tracce fino all’altro pomeriggio quando gli uomini dell’Arma coordinati dalla compagnia di Merano lo hanno individuato. Il blitz è stato fulmineo tanto che il ricercato non è nemmeno riuscito ad abbozzare la fuga. Tra i suoi precedenti conta anche una aggressione con il gas urticante avvenuta a fine ottobre a Merano per la quale era appena stato scarcerato. I carabinieri hanno eseguito un fermo per il delitto di rapina ed aggressione conducendo l’algerino nella casa circondariale di via Dante a Bolzano dove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Con sè aveva anche un telefono cellulare e un orologio di valore marca Omega che i militi ritengono siano di provenienza furtiva. In corso gli accertamenti per risalire ai proprietari.

Alan Conti

Fonte Carabinieri Provincia di Bolzano

Foto Carabinieri Cermes e Carabinieri Merano 


Condividi