Vento a 142 km/h e le nevicate con il sole in Alto Adige

TRENTO. Nelle prime ore di oggi è transitata una saccatura attraverso le Alpi, portando qualche breve precipitazione sui versanti a Sud (il grosso delle precipitazioni rimarrà a Nord delle Alpi e scenderà lungo i Balcani e poi sul Centro Sud Italia), ma soprattutto forti raffiche di foehn, con un forte raffreddamento in montagna e invece un aumento delle temperature in fondovalle.

Notevole episodio di foehn per tutto il comparto dolomitico e prealpino del triveneto. L’aria fredda è entrata alle ore 8.15 sulle vette dolomitiche più settentrionali fino a proseguire la sua corsa sulle prealpi in mattinata e poi intorno alle 12 lo sversamento sulle pedemontane. Un orario inusuale perché solitamente gli episodi di foehn si registrano dopo il tramonto: invece proprio la forza dirompente di questo passaggio freddo ha “pulito” i bassi strati a ridosso delle prealpi in maniera veloce però creando anche diversi lievi danni ad alberi e arredo urbano. Si sono registrate raffiche di 85 km/h a Schio, 82 km/h a Bassano del Grappa ed a Colceresa ma sono i primi dati che ci giungono dalle nostre centraline meteo disseminate in tutto il territorio e che saranno aggiornati a breve da ulteriori raffiche che arriveranno e perdureranno fino alla giornata di domani, non certo con la stessa intensità.

 

In quota nelle prealpi abbiamo misurato dei venti fino ai 104 km/h di Cima Verena 2020 m, 98 km/h al Monte Cesen 1530 m, 89 km/h a Cima Grappa 1775 m, 79 km/h a Rubbio di LusianaConco. In valle bisogna annotare gli 81 km/h di Fonzaso ed in generale in tutte valli dolomitiche con medie tra i 50 ed i 70 km/h (70 km/h registrati a Cavalese, 60 km/h registrati a Levico Terme). Nel settore dolomitico, ovviamente, si sono registrate le più importanti rilevazioni di vento, dove spiccano i 146,5 km/h alle 11,35 misurati nella nostra nuova stazione meteo a Capanna Ra Valles 2475 m, in collaborazione con Tofana Freccia nel Cielo, con diverse raffiche dalle 8 di questa mattina tra i 115 km/h ed i 130 km/h con il picco raggiunto in tarda mattinata. Altri dati rilevanti nella zona tra Trentino Occidentale e Orientale, Cima Presena 3015 m 131 km/h (stazione Meteotrentino dati non validati), Col Rodella 2370 m 130 km/h e Punta Ces 2230 m 117 km/h, mentre ieri si sono registrati Curon Cima Undici in Alto Adige a 142 km/h (dati Meteo Provincia Autonoma di Bolzano)

 

 

Il vento in montagna sta portando anche un forte raffreddamento, ieri la stazione meteo di Meteotriveneto posta a Campo Carlo Magno aveva fatto segnare una massima di +13,1°C, oggi alla stessa ora di ieri in cui è stata registrata la massima, la temperatura è di -2,8°C, quindi un raffreddamento di oltre 16°C.

 Stessa cosa per la stazione di Meteotrentino in Paganella a quota 2125 m. che ieri aveva registrato una massima di +10,7°C (un valore di 13°C superiore alla media della prima decade di febbraio degli ultimi trenta anni, pari a -2,0°C (elaborazioni di Meteotriveneto su dati di Meteotrentino), oggi alla stessa ora registra una temperatura di -4,5°C (raffreddamento analogo a Campiglio, di oltre 15°C).

 Il foehn è generato dalla differenza di pressione tra il versante a nord (Bassa Pressione) e sud (Alta Pressione) delle Alpi .

Il grafico qui sotto rappresenta la differenza di pressione atmosferica tra Bolzano ed Innsbruck in ettopascal [hPa]. Questo valore è legato al tipo di vento che si instaura nelle vallate alpine.

Se, ad esempio, la differenza è negativa (ovvero la pressione atmosferica a Bolzano è inferiore rispetto a Innsbruck) in Alto Adige compare il Föhn da nord che interesserà via via le vallate più a meridione se tale differenza risulta sufficientemente marcata. Generalmente si riscontra la presenza del Föhn nelle valli più a settentrione (Val Venosta e Alta Val d’Isarco) nel momento in cui la pressione atmosferica a Innsbruck supera di 3 hPa o più quella di Bolzano. Se tale valore raggiunge 6 hPa è probabile che il Föhn raggiunga anche la Bassa Atesina.

Nel caso in cui la pressione atmosferica sia maggiore sul versante meridionale delle Alpi rispetto a nord si origina il Föhn da sud con conseguente rafforzamento dei venti nelle vallate a meridione.(fonte Meteo Provincia Autonoma di Bolzano)

 

Giampaolo Rizzonelli

Stefano Zamperin

Associazione Meteo Triveneto

Appassionati di meteorologia e climatologia

Nella foto un insolito fenomeno atmosferico straordinario catturato dall’obiettivo di Marco Imperiale a Brunico.