Venezia, Antonella Salvucci porta Hollywood sul red carpet con gli abiti della Maison Lombardi

VENEZIA. E’ apparsa in laguna radiosa e raggiante per la 78ª Mostra del Cinema di Venezia la bellissima attrice e presentatrice Antonella Salvucci. Ma non fatevi ingannare, o almeno non fermatevi solo all’aspetto esteriore. E’ certamente di una bellezza disarmante ma è anche, e forse soprattutto, tanto altro.

Ci siamo sentite per l’intervista e inizialmente ero un po’ rigida (cosa che poi le ho confidato). Il mio timore nasceva dal fatto che, nonostante mi avessero detto cose molto positive su di lei, immaginavo fosse super impegnata, visto che si trovava a Venezia, e che  avesse poco tempo da dedicarmi. Cercavo nella mia mente di ottimizzare tempi e domande… invece, da subito ha esternato la sua disponibilità, la sua gentilezza, la sua cordialità, si è mostrata naturalmente, senza filtri o sovrastrutture.

Aspettando la nostra chiacchierata mi ero documentata sui suoi lavori e credetemi sarebbe improponibile riportarli tutti. I traguardi prefissati piano piano li ha raggiunti, è partita dall’Italia ma oggi è conosciuta e apprezzata in mezzo mondo. Ha recitato nelle migliori fiction italiane ne cito solo alcune: ‘Il Maresciallo Rocca’, ‘Il Commissario Rex’, ‘Distretto di Polizia’, Un Medico in famiglia’  ‘Moana’ la serie televisiva realizzata da Sky. Poi la collaborazione con grandi registi: Pupi Avati,  Aurelio Grimaldi,  Lina Wertmüller,  con Paolo Sorrentino in ‘L’amico di Famiglia’ che fu in concorso a Cannes e che ieri a Venezia ha straordinariamente vinto il Leone d’argento – Gran premio speciale della giuria con: ‘È stata la mano di Dio’. Si è dedicata anche al teatro nei musical: Lara Croft nel Pulcinella al Sistina e in Vampiri al Teatro dè Servi. Ha lavorato nella serie tv americana Shelter, è stata madrina e presentatrice di diversi eventi: Gran Galà della Stampa del Festival, per il programma ‘I numeri’ su Rai 2 ha intervistato colossi internazionali del cinema mondiale come Mel Brooks e John Malkovich rigorosamente in inglese, ormai sua seconda lingua. Ha ricevuto diversi riconoscimenti come il Premio alle Arti, Premio Vincenzo Crocitti come attrice in carriera e tanto tanto ancora, al momemto è impegnata nelle riprese dei ‘Delitti del Bar Lume’ all’isola D’Elba. Insomma un vulcano di energie, progetti, sogni che persegue caparbiamente e realizza perché ha la stoffa per poterlo fare. Mi fermo perché altro e altro dovrei riportare del suo curriculum, ma io voglio raccontarvi anche ciò che Antonella Salvucci mi ha tramesso.

E’ una persona dolcissima, umile, che si concede con gioia, che ha piacere nel raccontarsi, per nulla altezzosa o impostata, naturalmente delicata ed aperta. Ha una voce calda, una dizione impeccabile ed ho percepito un leggero ma piacevole slang americano. Nasce vicino Roma e muove i primi passi giovanissima nel campo della moda, ma il suo sogno sin da bambina è recitare ma vuole meritarselo quel sogno, vuole migliorarsi, vuole affermarsi per le doti, per il talento ma soprattutto per la preparazione. Non vuole solo apparire vuole dimostrare di essere. E studia, studia tanto, va e viene da Los Angeles dove frequenta le migliori scuole di recitazione, per intenderci quelle universalmente riconosciute. Gli ultimi tre anni vive lì e solo per la pandemia decide di rientrare in Italia e da poco ha anche comprato una casa a Roma in centro, un altro sogno realizzato.  E’ una delle poche attrici italiane che ha il permesso di lavoro negli Usa e, pandemia permettendo, tornerà perché ha stretto legami lavorativi e affettivi molto importanti. Pensate che  in India, dove anche lì è nota per aver girato uno Spot internazionale è conosciuta come l’attrice italiana di Hollywood. A Venezia la Salvucci è di casa, mi dice che è un  grande punto di arrivo, perché crocevia di arti e di eccellenze. Dove il nobile lavoro di ognuno può e deve essere goduto a livello internazionale, è una grande ricchezza per l’Italia essere i fautori di una kermesse così prestigiosa. Parole di stima e grande apprezzamento la Salvucci le rivolge al  Direttore del Festival Alberto Barbera. Uomo colto, preparato, dalle idee innovative e vincenti. Venezia e la Mostra del Cinema è un teatro d’arti a cielo aperto e la Salvucci, ha scelto il meglio ed ha voluto affidare la sua entrata in scena sul red carpet alle sapienti mani della Maison Lombardi Haute Couture di Josè Lombardi. Un giovane, ma ormai affermato e talentuoso stilista che veste molte celebrità italiane ma anche internazionali. La Maison Lombardi ha realizzato per la Salvucci due abiti da sogno, uno dai colori più delicati che ricorda vagamente una dea greca di un azzurro nuvola, mono spalla in contrasto sotto con un tubino di paillettes dai colori cangianti celeste e rosa, che l’attrice ha definito ’Blu Angel’, l’altro dai colori più decisi e con uno stile davvero hollywoodiano, un long dress damascato ornato sul retro da metri e metri di cielo blu svolazzante. I materiali sono ricercatissimi e di altissima qualità con un cura particolare per l’artigianalità..Il maestro Lombardi lavora prediligendo pezzi unici perché vuole che uniche siano le donne che scelgono di indossare le sue creazioni.Racconterò approfonditamente della Maison  con uno speciale dedicato ai 20 di carriera del talentuoso José Lombardi. Cosi come una cornice completa e valorizza un bel quadro così l’outfit della Salvucci è stato magnificato dai gioielli realizzati per lei dall’artista Francesca Salvati, una giovane donna romana fucina di talento creativo e visionaro: “Ho realizzato questa parure per Antonella Salvucci inspirandomi alla natura, alle sue forme, alla luce del sole che rispecchia i suoi occhi così come la brillantezza dei cristalli, ifili intrecciati avvolgono i cristalli creando un pezzo unico irripetibile. Francesca Salvucci ha realizzato opere meravigliose per un evento di moda che si terrà nei prossimi giorni a Roma e dove guest star sarà la stessa Salvucci.Un augurio sincero alla poliedrica e bravissima attrice Antonella Salvucci ma soprattutto alla donna, ricca di grandi qualità umane… e di questi tempi non è cosa da poco. Buon vento.

Manuela Piazza

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5663 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?