Valanga in Val Travenanzes, muore un vigile del fuoco

CORTINA D’AMPEZZO. Tragedia questa mattina sopra la Val Travenanzes non distante da Cortina d’Ampezzo. A perdere la vita il cinquantenne Paolo Pitscheider di Pedraces. Pitscheider, vigile del fuoco, è stato trovato sotto 80 centimetri di neve travolto da una debole valanga. Era partito per in escursione assieme a due amici da Capanna Alpina. I tre avevano risalito il Valon de Campestrin arrivando in cima al Monte Cavallo per poi discendere verso la Val Travenanzes. In quota stato colpito dalla neve ventata che lo ha spinto verso il distacco precipitando per 900 metri nel vallone di fianco a quello dove i tre dovevano scendere.

L’allarme è stato immediato alle 11 di questa mattina con l’elicottero Suem di Pieve di Cadore che ha portato i soccorritori risalendo la cima. Pitscheider è stato trovato velocemente grazie al segnale dell’Arva e all’unitá cinofila calata sul territorio. Purtroppo per lui non c’era più nulla da fare.

Nelle immagini diffuse dal Soccorso Alpino si notano le tracce degli sci poco prima della coltre di neve che ha travolto Pitscheider.

L’elicottero ha caricato i due amici e poi si è occupato di recuperare la salma. Attrezzatura e soccorritori sono tornati alla base grazie alla collaborazione del Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi.

I vigili del fuoco del corpo permanente di Bolzano hanno voluto subito ricordare il collega come “stimato professionista e ottimo soccorritore”. “Fino all’ultimo abbiamo sperato non fosse vero – le parole del comandante Christian Alber – ma lo ricorderemo per la sua grande intelligenza e qualità umana”.

Pitscheider era un grande appassionato di montagna e di sci alpinismo. Era anche molto conosciuto nella comunità ladina.

Alan Conti

Foto Soccorso Alpino e vigili del fuoco