Vaccino Oxford, la precisazione dello studio: “Macachi senza polmonite”

BOLZANO. Dopo che è stata diffusa la notizia dei macachi vaccinati e comunque malati (pubblicata su Forbes) è arrivata la smentita di Piero Di Lorenzo di IRBM, l’ azienda italiana di Pomezia che lavora con gli inglesi.
Nessun macaco vaccinato ha sviluppato la polmonite virale (dati autopsia), solo in uno è stato trovato virus nel naso (ma ciò avrebbe dato massimo sfogo ad un raffreddore).
Secondo Di Lorenzo è un problema di dosaggio, l’ italiano ha poi dichiarato che la sperimentazione procede bene sui 510 volontari sani in Gran Bretagna quanto in Italia ed i risultati sono attesi per fine settembre.
In caso di risultato positivo pronto uno stock da 30 milioni di dosi in breve tempo.

Marco Pugliese