Vaccino Covid, via alla sperimentazione umana per lo studio Spallanzani-Reithera

ROMA. Il vaccino studiato dall’Istituto Spallanzani di Roma e dall’azienda Reithera (svizzera ma totalmente operante in Italia nel tecnopolo di Castel Romano) contro il Covid 19 approderà alla fase di sperimentazione sui volontari questa settimana. Si tratta di uno studio finanziato dal Ministero della Ricerca (3 milioni) e dalla Regione Lazio (5 milioni). Ad annunciarlo è l’ad di Reithera Antonella Folgori al Corriere della Sera.

“Ci stiamo attrezzando per produrre milioni di dosi entro la fine dell’anno. La prima sperimentazione scatta su 90 volontari coordinata dalla Spallanzani e dal centro ricerche cliniche di Verona, la seconda sarà su 500-1.000 persone e potrebbe avvenire in Italia. La terza andrà in un Paese a forte espansione epidemica coinvolgendo circa 10.000 volontari. Prima adulti tra i 18 e i 55 anni poi anziani fino agli 85 anni. Una sommaria previsione sui tempi potrebbe portarci ad avere il vaccino entro la primavera 2021”.

Alan Conti