Usa, via libera all’impeachment per Trump

WASHINGTON (Stati Uniti). Donald Trump è ufficialmente sotto accusa. Oggi è arrivato il via libera della Camera dei Rappresentanti alla procedura di impeachment per le pressioni sul governo ucraino. I precedenti nella storia sono solo due: Richard Nixon per il Watergate nel 1974 e Bill Clinton per il caso Lewinsky nel 1998.

L’approvazione è arrivata con 232 voti a favore e 196 contrari. Solo due rappresentanti democratici hanno votato con i repubblicani altrimenti il resto dell’aula ha seguito gli ordini dei due partiti. “Procedura inevitabile – le parole della speaker Nancy Pelosi – perché Trump ha tradito il suo giuramento. Stiamo difendendo la Costituzione”. Di altro avviso il leader dei repubblicani Kevin McKarty: “Il presidente non ha fatto nulla per meritarsi l’impeachment”. E Trump? Furibondo si affida a Twitter: “E’ la più grande caccia alle streghe della storia americana”.

Adesso le commissioni potranno convocare testimoni a parte aperte e diffondere i documenti raccolti. Inizia, infatti, la fase trasparenza verso la nazione. Trump è accusato di aver fatto pressioni sul presidente ucraino Volodymyr Zelensky in una telefonata del 25 luglio e poi tramite l’avvocato personale Rudy Giuliani per far riaprire un’inchiesta per corruzione a carico di Hunter Biden, figlio del possibile avversario alla Casa Bianca. Il sospetto è che siano anche stati bloccati aiuti militari all’Ucraina. La testimonianza più pesante potrebbe essere quella di John Bolton, dimissionario consigliere per la sicurezza nazionale, che ha fatto sapere che deporrà solo se un giudice federale lo obbligherà a farlo.

Alan Conti

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5954 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?