Taranto, perde una gamba dopo un intervento: indagati 10 medici

TARANTO. I famigliari di un uomo di 48 anni hanno denunciato dieci medici per un caso di presunta malasanità a Taranto. In seguito ad un intervento per stent arterioso il paziente ha subito lesioni al cuore e, soprattutto, l’amputazione di una gamba.

I dottori su cui indaga per reato di lesioni colpose in concorso la Procura pugliese lavorerebbero alla clinica Villa Verde e all’ospedale Santissima Annunziata.

Secondo quanto denunciato dalla famiglia del paziente il sondino inserito avrebbe bucato l’arteria. I medici, a loro volta, hanno nominato un pool di esperti che potranno assistere alla perizia. In seguito al primo intervento di angioplastica è stato necessario ricorrere ad un secondo d’urgenza per tre arresti cardiaci e un’ischemia alla gamba sinistra che è poi dovuto essere amputata. Il paziente si trova ancora in terapia intensiva. (a.c.)

Foto Pixabay