Omsk, il primario dell’ospedale: “Nessun veleno a Navalny, possibile un forte calo di zuccheri”

OMSK (Russia). Nessun veleno nel corpo di Alexei Navalny. A sostenerlo sono i medici che hanno effettuato le analisi sull’oppositore russo che versa in condizioni gravi dopo un malore accusato durante un volo aereo. Gli stessi dottori hanno fatto una diagnosi che sarà fornita ai famigliari ma non ai media. “Nel suo sangue non sono state trovate tracce di barbiturici o ossibutirrato. Possibile si sia trattato di uno scompenso metabolico come un forte calo di carboidrati quindi zuccheri” le parole del primario Alexander Murajovski.

Intanto lo staff della terapia intensiva dell’ospedale di Omsk si è rifiutato di concedere l’autorizzazione al trasferimento di Navalny in Germania. Una Ong tedesca aveva messo a disposizione un aereo con staff medico ma per i dottori russi lo spostamento sarebbe troppo pericoloso. Una scelta che, per la portavoce di Navalny Kira Yarmysh, sarebbe “un attentato alla vita dell’attività da parte del Cremlino”. Il governo russo, comunque, nega di essersi messo di traverso e di aver lasciato libera scelta ai medici che hanno in cura Navalny.

Alan Conti

Foto Instagram