Moso in Passiria, campo di marijuana e supermercato della droga in casa: denunciato un trentenne

MOSO IN PASSIRIA. Aveva costruito un sofisticato percorso di coltivazione per le piante di marijuana tra area indoor ed esterno un cittadino italiano di 31 anni di Moso in Passiria denunciato dai carabinieri della locale stazione per detenzione e produzione di sostanza stupefacente. Il tutto è partito dal rinvenimento lungo un pendio scosceso di un appezzamento completamente dedicato alla cannabis con 48 piante di altezza variabile tra i 90 centimetri e il metro e 20. A quel punto i carabinieri hanno iniziato una serie di appostamenti fino a quando non hanno individuato il titolare della piantagione seguendolo fino a casa. Nell’abitazione si è svelato agli occhi dei militi un deposito di droghe varie. I carabinieri, infatti, hanno sequestrato 30 grammi di hashish, 3 grammi di funghi allucinogeni, 1 pasticca dio ecstasy, 210 grammi di infiorescenze di marijuana, 2 piante di marijuana di altezza tra 50 e gli 80 centimetri e 2 bilancini di precisione. Nel vano del sottotetto, inoltre, è stata ritrovata una struttura semovente capace di nascondere e proteggere una serra utilizzata proprio per la coltivazione e l’accrescimento delle piante. Tutto il materiale sequestrato è stato inviato al laboratorio di analisi di Laives per verificarne con accuratezza il grado di purezza e la qualità.

Alan Conti


Condividi