Monumento ai deportati, Mattarella verso il ritorno a Bolzano

BOLZANO. Potrebbe essere il 20 settembre la data del ritorno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in Alto Adige. Il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi, infatti, ha intenzione di invitare in città la massima carica dello Stato in occasione dell’inaugurazione del nuovo monumento in ricordo dei deportati del Durchgangslager di Bolzano. L’annuncio è stato fatto oggi (mercoledì 16 gennaio) durante la conferenza stampa di presentazione delle iniziative per la Giornata della Memoria. “Il Monumento sarà costituito sostanzialmente da un vetro su cui scorreranno i nomi di tutte le persone che sono transitate per questo campo. Qualcosa di toccante ed importante. Appena avrò la data esatta della consegna e dell’inaugurazione provvederò ad inviare una lettera al Presidente Mattarella invitandolo ufficialmente. Sappiamo essere una persona particolarmente sensibile a queste tematiche“. Possibile che la data venga calibrata anche in base alle disponibilità del Quirinale. In ogni caso è molto probabile che si vada verso un ritorno in Alto Adige di Mattarella. Dopo aver presenziato alla festa dei 130 anni del gruppo editoriale privato Athesia in nome dell’amicizia che lo lega a Michl Ebner, dunque, il Presidente della Repubblica potrebbe tornare a Bolzano. Difficile che un Capo di Stato rinunci ad un evento storicamente e istituzionalmente molto profondo e importante dandogli meno importanza di un’iniziativa puramente commerciale. (a.c.)


Il video del giorno



Lascia un commento