Maldive, dove i vaccini stanno salvando il turismo

BOLZANO. In Italia è impossibile spostarsi tra le regioni ma i viaggi alle Maldive non sono mai cessati. E’ un mondo a due velocità quello tratteggiato dai dati degli ingressi turistici della perla nell’Oceano Indiano. Dall’inizio dell’anno sono 150.000 gli arrivi provenienti principalmente dalla Russia e dall’India ma anche da Francia, Germania, Kazakistan, Romania, Ucraina, Inghilterra e Stati Uniti. A febbraio a Malè è stato dato il via alla campagna di vaccinazione nazionale con grande eco nazionale dando ulteriore spinta agli arrivi sulle isole. Il premier Ibrahim Solim e la moglie hanno pubblicamente ricevuto la prima dose dispensando sorrisi.



Le dosi saranno inizialmente somministrate a Malè, Addu e Kulhuddufushi con, in parallelo, un’importante iniziativa del governo per vaccinare tutti i lavoratori del turismo. L’industria turistica del Paese conta 140 resort, 330 guesthouse, 11 hotel e 135 imbarcazioni per crociere marine o immersioni. Ripartire (o non fermarsi) è la priorità.

Alan Conti

Instagram Maldives