Laives, il rilancio di via Kennedy per il Pd: “Piattaforma e-commerce e iniziative in comune”

LAIVES. Un centro commerciale naturale per rilanciare il commercio a Laives. Il Partito Democratico di Laives ha individuato una strada per tornare a rendere protagonisti gli esercenti dell’arteria principale della città. I capolista Sara Endrizzi ed Andrea Spinelli hanno incontrato l’altro giorno i vertici di Four You in Confesercenti provinciale per confrontarsi su strategie e dinamiche che si possono innescare per aiutare il commercio in modo organico. “Abbiamo avuto un piacevole colloquio ccon la presidente del centro commerciale naturale Four You che da molti anni porta avanti un percorso simile a quello che vorremmo costruire a Laives”.

Che sensazioni avete avuto?

“Molto positive. Bonaldi ci ha raccontato come all’inizio della sua avventura molte delle cose realizzate tra via Torino, via Palermo, via Dalmazia e via Milano fossero considerate delle utopie. Poi, piano piano, sono arrivate le feste del quartiere, le iniziative sinergiche e i Mercatini di Natale in piazza Matteotti e piazza Casagrande oppure le luminarie dal Comune anche nei rioni più periferici”

E’ un sistema replicabile anche per Laives?

“Direi di sì. Il primo passo fondamentale sarà individuare un referente che possa creare il gruppo di lavoro di partenza che sia trainante. Noi abbiamo delle idee ma il processo corretto, ovviamente, è che le proposte arrivino direttamente da loro. Con il supporto che Confesercenti ci ha messo a disposizione questo passaggio è possibile”

Ragioniamo lo stesso su quelle che potrebbero essere le vostre proposte.

“La prima sfida resa evidente anche dal lockdown è quella digitale. Da questo punto di vista si potrebbero creare dei percorsi di tutoraggio o accompagnamento con professionisti ma anche la creazione di una piattaforma di e-commerce comune che abbiamo inserito pure nel nostro programma. Un aiuto concreto per facilitare il processo di vendita”

Sarà necessario, però, anche entrare nel concreto del mondo reale oltre quello digitale…

“Assolutamente. Da una parte ci vorranno degli interventi infrastrutturali e di viabilità che aiutino via Kennedy, come la riqualificazione, e dall’altra azioni sinergiche che uniscano tutti i negozianti. Le feste sono un’idea ma anche scontistiche collegate oppure offerte che coinvolgano più negozi secondo le differenti merceologie. Utili sarebbero anche campagne di informazione che valorizzino il progetto e i singoli commercianti. Persone che hanno sempre storie personali magnifiche e che si mettono sempre a disposizione della collettività ”

Foto Google Street View