Fondazione Gimbe: “Calo ingiustificato dei casi testati: -38,4%”

BOLZANO. Pubblicato oggi il monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe. Dal 2 all’8 dicembre la diffusione dell’epidemia da Covid 19 in Italia è sostanzialmente stabile. Diminuiscono, in valore assoluto, i positivi (136.493 contro 165.879) ma anche i casi testati che sono 121.000 in meno (551.068 contro 672.794). Un rapporto che porta ad una sostanziale stabilità nella percentuale dei positivi sui casi testati che passa a 24,8% da 24,7%.

Calano del 5,4% gli attualmente positivi la anche i ricoveri con sintomi (30.081), le terapie intensive (3.345) e i decessi (4.879).

È piuttosto significativa la riduzione di casi testati (che non equivale ai tamponi) pari ad un -36,8% (-13,4% di tamponi). Un calo che la stessa Fondazione definisce “ingiustificato”.

L’arrivo del vaccino non deve ingannare: “Prima dell’autunno 2021 – spiega il presidente di Gimbe Nino Cartabellotta – non avremo un’adeguata copertura della popolazione”.

Alan Conti

Foto Pexels