Fleres, muore a 72 anni tagliando le radici di un cedro

FLERES. Ancora una volta l’iniziativa di un privato che decide di tagliare la legna nei boschi vicino a casa si chiude con una tragedia. Ieri pomeriggio, poco prima delle 14, è accaduto nella località Altenberg a Fleres Di Fuori in Val d’Isarco. Un anziano di 73 anni si è allontanato di circa 200 metri dalla sua casa per andare a fare scorta di legna ad ardere. Ha incrociato un cedro già abbattuto durante l’inverno, forse dalla neve, e ha pensato potesse essere sicuro tagliarne le radici. Posizionato vicino ad un piccolo pendio ha iniziato il suo lavoro ma dopo qualche taglio alcune radici superiori sono crollate colpendolo in modo violentissimo. Lanciato l’allarme i primi a trovarlo sono stati due uomini della squadra del Soccorso Alpino della Val di Fleres: due amici che lo conoscevano. Hanno iniziato subito il messaggio cardiaco tentando la rianimazione d’urgenza. Nel frattempo il caposquadra, Thomas Windisch, li ha raggiunti richiedendo l’intervento immediato dell’elisoccorso Pelikan 2 con il medico d’urgenza. Purtroppo all’arrivo dei sanitari non è rimasto che constatare il decesso dell’uomo. Presenti anche i vigili del fuoco volontari della sezione di Colle Isarco che hanno aiutato i soccorritori e gli uomini del soccorso alpino a liberare la vittima dalle radici. L’assistenza spirituale, nel frattempo, si è presa cura di chi ha visto il proprio amico morire. Saranno invece i carabinieri a dover ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Alan Conti

 



Condividi