Dati Inail sul Covid: gli infermieri sono i lavoratori che si infettano di più sul lavoro in Alto Adige

BOLZANO. Sono gli operatori sanitari e del settore sociale i lavoratori ad ammalarsi di più di Covid 19 in Alto Adige. Pubblicati dall’Inail i dati relativi alle denunce di infortunio sul lavoro per infezione da Sars Cov 2 fino a settembre. In totale sono 839 e nel 76% dei casi si tratta di donne. La fascia d’età più colpita è quella tra i 50 e i 64 anni con il 40% dei casi è tra i settori coinvolti il 50% degli infortuni arriva dalla sanità e dall’assistenza. Il 38% sono dipendenti dell’amministrazione pubblica.

Distinguendo tra le professioni il 35% sono infermieri seguono gli operatori socio sanitari con il 18%. I medici si attestano al 6,9%.

Alan Conti


Il video del giorno