Dati alle agenzie investigative: a Trento chiesto il processo

TRENTO. La procura di Trento ha chiesto il rinvio a giudizio per i 13 indagati dell’operazione “Basil” legata all’acquisizione di dati dalle forze dell’ordine da parte di agenzie investigative private. L’indagine aveva portato agli arresti domiciliari (ora scarcerate) otto persone tra cui l’ex poliziotto fiemmese Graziano Delmarco. Come riporta il giornale Alto Adige il rinvio a giudizio è stato chiesto per Giuliano Vinante (collaboratore di Delmarco), Christian Tessadri (della Finanza), Matteo Zamboni (titolare dell’agenzia investigativa Matrix di San Martino Buonalbergo), Peppino Spagnuolo (ex poliziotto bolzanino), Rossana Romano (in polizia) oltre allo stesso Delmarco. (a.c.)