Covid, test anticorpali a tappeto in Croce Bianca e Rossa in Alto Adige

BOLZANO. Sono iniziati ieri i test anticorpali a tappeto sui collaboratori della croce bianca e della croce rossa in Alto Adige. Si tratta del prelievo rapido di una goccia di sangue dal polpastrello del dito per andare a scovare l’eventuale risposta anticorpale delle immunoglobuline M e G a Covid-19. In 15 minuti arriva la risposta che, per ragioni di praticità organizzativa, viene comunicata ai testati il giorno seguente al prelievo via sms o telefono. Sia IgM sia IgG restituiscono un valore che può essere positivo o negativo. In caso di due positività il collaboratore dovrà procedere a tampone perché si trova nel mezzo o alla fine dell’intenzione con comunicazione immediata al datore di lavoro. Con due negatività è sano. Con IgM positivo e IgG negativo il dipendente si trova in una fase iniziale dell’infezione mentre con IgM negativo e IgG positivo il dipendente ha avuto un’iniezione tempo fa e potrebbe essere immune. Anche in questi casi di una sola positività si obbliga al tampone entro 24 ore. Il tutto avviene in collaborazione con l’Azienda Sanitaria.

Per quanto riguarda la Croce Bianca trattandosi di un campione ampio e disomogeneo la rivelazione può avere anche una valenza statistica sulla diffusione del virus sul territorio altoatesino (seppur da prendere con le pinze non trattandosi di un campione scientifico).

Alan Conti

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 6044 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?