Covid, la Provincia acquista altri 300.000 test rapidi: preoccupano gli stagionali della frutta

BOLZANO. I 72 nuovi positivi di ieri su al Covid 19 in Alto Adige (su 1.916 tamponi) vanno contestualizzati. Tra questi 53 sono lavoratori stagionali romeni o Bulgari nel campo della frutta. Di stagionali sul territorio ne sono arrivati tra i 13 e i 14.000 e ne sono attesi altri 3.000: di tutti questi i positivi totali sono 136.

Questi numero del contagio non si raggiungevano da aprile quando, tuttavia, i ricoverati erano 200 e non 17 come oggi di cui 2 in terapia intensiva. In sostanza la maggior parte dei positivi sono persone tra i 30 e i 40 anni asintomatiche.

La Provincia e l’Azienda Sanitaria, in ogni caso, hanno ordinato 300.000 test rapidi per portare la dotazione totale a 600.000 ed effettuare quanti più test possibile.

A porre un problema è la capacità di ospitare persone in quarantena: al momento a Colle Isarco ve ne sono 38 su 80 posti ma se dovessero esaurirsi la Provincia potrebbe adoperarsi per rimandare a casa gli stagionali. L’assessore Thomas Widmann, infine, ha scritto al ministro della salute Roberto Speranza per ridurre la quarantena da 14 a 7 giorni.

Alan Conti

Foto Pixabay


Il video del giorno