Coronavirus, speranze dall’Ozonoterapia

In questi giorni si è parlato molto di ricerca e che, in qualche modo, sia questa la soluzione al Covid-19. Che poi la ricerca venga fatta nei laboratori, negli ospedali, sui pazienti in quarantena, poco conta. La speranza è nel futuro. Tra queste speranze c’è anche l’Ossigeno Ozono terapia.

Ne avevamo già parlato di Ossigeno Ozono Terapia in un articolo uscito proprio su BzNews24 a luglio dello scorso anno. In quel caso avevamo preso in considerazione la sua nota efficacia nel curare molte patologie. (Per approfondimento riporto qui l’articolo: https://www.bznews24.it/bolzano/medical-center-lozonoterapia-medicale-unalternativa-efficace-alla-chirurgia/ ). Da quando questo approccio terapeutico è stato adottato nella nostra struttura, ci siamo resi conto dei benefici e dei tempi ridottissimi anche rispetto ad altre terapie più note e praticate. Nello stesso contesto avevamo anche citato il Prof. Marianno Franzini, Presidente S.I.O.O.T (Società italiana di ossigeno ozono terapia), che proprio in questi giorni sta conducendo uno studio in 7 ospedali con il supporto dell’Istituto Superiore di Sanità per dimostrare empiricamente e scientificamente, la validità di questa terapia nei confronti del Covid-19.




Secondo le linee guida e il protocollo presentato da S.I.O.O.T. si può dimostrare l’efficacia dell’Ossigeno Ozono Terapia nell’uccidere i virus SARS (già dimostrato in vitro) e con un beneficio clinico riscontrato sui pazienti affetti da broncopolmonite. La sperimentazione sarà attiva sui pazienti affetti da Covid-19 in rianimazione ma con grande attenzione anche su pazienti meno complessi e sulla possibilità di utilizzarla in modo efficace anche a livello preventivo.

Tutti gli aggiornamenti saranno resi ufficiali nelle prossime settimane. E noi, ovviamente, resteremo in attesa di conoscere gli sviluppi per poter fornire un eventuale supporto con i nuovi protocolli.

Ivan Pierotti

Presidente Medical Center Merano 

 Foto Salute Ok