Coronavirus, la banca a Bolzano raziona le entrate e chiude il pomeriggio

BOLZANO. La paura del Coronavirus contagia anche la banca e cambia totalmente le dinamiche di servizio della filiale della Intesa Sanpaolo di via Milano a Bolzano. Mentre le scuole riaprono gli sportelli bancari razionano le entrate, lasciano i clienti in attesa al freddo sul marciapiede e permettono l’ingresso solo dalla porta secondaria. Quella dell’uscita di emergenza. Il tutto chiudendo il pomeriggio. “Nella tutela del personale e dei clienti – scrivono nell’avvertimento – invitiamo chi ha effettuato viaggi all’estero ad effettuare controlli sanitari prima di recarsi in filiale. In linea con le indicazioni del Ministero della Salute l’entrata sarà consentita solo a piccoli gruppi e il tempo strettamente necessarie alle operazioni. L’orario viene stabilito in 8.30-13.00”.

Risultato? Questa mattina ingresso concesso solo a tre persone alla volta e chiusura al pomeriggio sia ieri sia oggi. In che modo la chiusura pomeridiana riduca i rischi di contagio non viene specificato.

Tanti i clienti che protestano ritenendo “ridicole le misure e poco rispettose dei clienti. Impossibile inoltre prendere appuntamento perché non risponde nessuno”. Tanti se ne vanno. Altri rimangono e, per ritirare un bancomat, impiegano quasi un’ora.

Alan Conti