Cordoglio a Merano per la scomparsa del fotografo Martinelli

Cordoglio a Merano per la morte improvvisa del fotoreporter Christian Martinelli a 52 anni. Aveva firmato servizi approfonditi da ogni angolo del mondo: dall’Austria ad Haiti in occasione del terremoto del 2010 passando per Romania, Moldavia, Repubblica Ceca, Venezuela. Ecuador, Mongolia, Spagna e Messico.

Tra i suoi lavori più noti c’è la documentazione della guerra in Bosnia ma anche gli scatti in vari centri psichiatrici del mondo per indagare qualsiasi anima nel profondo, anche la più turbata.

QUEL VIAGGIO DI 22.000 CHILOMETRI

Martinelli era spesso accompagnato da un cubo che aveva ideato personalmente e che gli permetteva di realizzare scatti di grandi dimensioni senza perdere in qualità allestendo, al contempo, set con una vera e propria opera d’arte al seguito. Proprio con questo cubo intraprese il viaggio da Ventimiglia a Trieste dove ripercorse i passi di Pasolini nel 1959. In cinque anni si spostò per 20.000 chilometri raccontando l’Italia in 70 immagini monotipo. Aveva chiamato il suo lavoro “Confini.” Gli stessi che aveva varcato per le sue esposizioni arrivando a Vienna, Praga, Copenaghen, Lipsia, L’Aia oltre, ovviamente, a Merano, Fortezza e Genova. Un artista del mondo che raccontava il mondo. Incessantemente.

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 6053 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?