Coniugi scomparsi, a Bolzano spuntano i testimoni che hanno visto Benno all’autolavaggio

BOLZANO. La chiusura della strada che porta alla discarica e al Safety Park di Vadena da parte dei Carabinieri ha dato avvio, ieri, ad un rincorrersi di voci sul ritrovamento dei corpi di Laura Perselli e Peter Neumair. Purtroppo, però, non è emerso nulla di nuovo.

I vigili del fuoco hanno portato un’autogru per calare una zavorra da 800 chili e permettere ad un sommozzatore di scendere sul fondo senza essere trascinato dalla corrente. Continue anche le ricerche con gli ecoscandagli e i sonar dai gommoni. L’assenza di due pesi dalla casa di via Castel Roncolo avrebbe portato a verificare l’ipotesi accusatoria che siano stati utilizzati per far scendere i corpi sul fondale del fiume. Una tesi che, tuttavia, non trova conferme o smentite da procura e carabinieri che hanno alzato un muro di silenzio sull’indagine.

Intanto all’autolavaggio di via Merano a Bolzano la trasmissione “Mattino Cinque” ha trovato alcuni testimoni del tentativo da parte di Benno Neumair di lavare l’auto Volvo V70 in compagnia di una ragazza (non l’amica di Ora). Era il pomeriggio di martedì 12 gennaio. I carabinieri lo hanno fermato e nel veicolo avrebbero trovato anche la confezione di acqua ossigenata.

Secondo il giornale Alto Adige, invece, nei prossimi giorni le ricerche potrebbero essere ampliate al laghetto dei pescatori di Oltrisarco.

Alan Conti

Foto Google Streetview

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?