Colbrelli è campione d’Europa a Trento

TRENTO.

È una Trento in festa quella che accoglie il Campionato europeo di ciclismo 2021. Nel capoluogo trentino incontriamo il sindaco Franco Ianeselli, dettosi soddisfatto della possibilità di ospitare un evento così importante: Ci fa sentire pienamente città europea e il clima e l’ambiente che si sono creati in questi giorni sono qualcosa di veramente bello. Inoltre parliamo di campionati europei di ciclismo e noi siamo una città che deve ripensare alla propria mobilità e che deve mettere pedoni e ciclisti al centro”.

Dopo il breve scambio di battute con il primo cittadino tridentino ed esserci gustati le vie del centro addobbate al dettaglio per la corsa, ci spostiamo sulla salita di Povo ad attendere il passaggio dei ciclisti. Nei 3,7 chilometri d’ascesa ci sono migliaia di tifosi provenienti da tutta Europa, regalando un’immagine da cartolina.
Francia e Spagna decidono, fin dal “pronti via”, di fare corsa dura. Scelta che ripaga i transalpini, capaci di strappare la medaglia di bronzo con Cosnefroy. L’intensità e l’elevato ritmo costringono tutti a non risparmiare energia e a giocare a carte scoperte. Già dai primi giri del circuito infatti tanti protagonisti sono costretti ad alzare bandiera bianca. A poco meno di metà corsa è chiaro che saranno solamente in nove, dei 150 partenti, a giocarsi la gara. Davanti l’Italia può contare sulla presenza di Matteo Trentin e Sonny Colbrelli. Al penultimo giro Remco Evenepoel apre le danze e rispondono alla sua fucilata solamente il “Cobra Colbrelli” e Benoit Cosnefroy. Il terzetto trova l’accordo e il vantaggio si dilata, i sei inseguitori dovranno accontentarsi solamente della medaglia di legno. All’ultima tornata il baby talento belga prova a levarsi tutti di ruota e ricomincia ad impostare il forcing sulla salita di Povo. Abdica anche il francese, incapace di tenere il ritmo forsennato. L’azzurro, invece, stringe i denti e scollina con Evenepoel. Sul rettilineo finale l’italiano è bravo a prendere l’ultima curva in testa e a sfruttare poi la sua velocità. È apoteosi in piazza Duomo a Trento. Sonny Colbrelli e l’Italia sono campioni d’Europa.

Ci spostiamo verso i parcheggi delle squadre. Passa silenziosamente e inosservato Cosnefroy, passa – nonostante tutto e il brutto gesto – tra gli applausi della gente Remco Evenepoel, con quell’argento amaro appeso al collo. Ancora qualche minuto d’attesa e arriva Colbrelli, vestito della nuova maglia continentale. Ci concede due parole anche il ct Davide Cassani, nell’occhio del ciclone dopo l’Olimpiade disastrosa. È commosso e felicissimo: “Devo dire che è una bella emozione, sono veramente contento perché la squadra è stata fantastica. Ognuno ha fatto al meglio quello che gli avevo chiesto, è una gran bella vittoria di squadra”. Un successo, costruito, voluto, organizzato e arrivato. L’ennesima soddisfazione di questa estate magica per il movimento sportivo italiano.

Stefano Rossi

Foto Edoardo Nardelli

 

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5744 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?