Cappelle, lampadari e stanze da ballo in sale: in Polonia le miniere da romanzo

WieliczkaCRACOVIA (Polonia). Un dedalo di corridoi, ampie camere e cappelle con tanto di lampadari regali tutto realizzato con cristalli minerali. Non siamo in un palazzo rinascimentale o in un romanzo ma dentro le miniere di sale di Wieliczka vicino a Cracovia in Polonia. Una rarità di una bellezza tale da essere inserita nella lista dei patrimoni dell’Unesco. Tutto, infatti, è realizzato esclusivamente utilizzando il sale. Un luogo talmente grande che ne è visitabile solo il 2% della superficie totale. Niente, peró, di particolarmente rigido considerando che in alcune di queste 2.000 stanze a 300 metri sottoterra è possibile persino organizzare feste di compleanno o di Capodanno con i consueti concerti di musica classica e persino un’ampia sala da ballo.

TUTTE LE FOTO PIU’ RECENTI DELLE MINIERE 

Un tempo Wieliczka era la più grande fonte naturale di approvvigionamento di sale per tutta la Polonia e in alcuni punti delle miniere si aprono veri e propri laghi interrati. Atmosfere suggestive. Il tutto è estesto su 9 livelli per oltre 150 metri. “A dispetto delle credenze – spiega Aleksandra Sieradzka dell’ufficio marketing delle miniere – il sale non è poi un elemento costitutivo tanto fragile. Anzi, è duttile quanto il gesso. Tra le statue scolpite se ne trovano anche di ornamentali raffiguranti Santa Kinga o Sant’Antonio”.

Alan Conti

 

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?