Caldaro, gli Schützen si scagliano contro il set di un film: “Troppe bandiere italiane”

CALDARO. Allestire un ristorante con i colori della bandiera italiana non è consentito a Caldaro senza attirare gli strali di qualcuno. Il comandante degli Schützen Jürgen Wirth Anderlan, 49 anni proprio di Caldaro, è trasalito quando si è trovato i tavolini tricolori ben ordinati lungo via Andreas Hofer nel suo paese. A quel punto ha scritto sui social la sua amarezza: “La patria venduta. Per i soldi facciamo di tutto”. La pizzeria, in realtà, non è altro che il set di un film ma la denuncia apre ad una lunga sequela di commenti. Alcuni decisamente offensivi. C’è chi paragona la bandiera italiana alle feci e anche diversi italiani che criticano la scelta. In tantissimi, per la verità, confondendo la scenografia per un vero locale. Chiara, comunque, la posizione degli Schützen: la bandiera italiana non va esibita nemmeno per finzione. (a.c.)


Condividi