Bressanone, ruba a casa di una donna: scoperto, si pente e restituisce i soldi

BRESSANONE. Quando si è accorto di essere stato scoperto ha ammesso le proprie colpe restituendo parte del bottino alla derubata. Una resa delle armi di insolita compostezza da parte di un brissinese di 39 anni con precedenti specifici individuato dai carabinieri del nucleo radiomobile ed operativo della compagnia di Bressanone come responsabile di un furto in abitazione. Ai primi di luglio, infatti, aveva sottratto 2.000 euro dall’alloggio di una donna.

Determinanti nell’ambito delle indagini le immagini di videosorveglianza registrate dalle telecamere presenti attorno all’abitazione. Incrociati con le testimonianze hanno dato indicazioni precise agli inquirenti sul responsabile. Il ravvedimento, naturalmente, non salva l’uomo dalla denuncia per furto in abitazione ma, qualora sia confermato dal giudice, potrebbe valergli uno sconto di pena. (a.c.)

 

Foto Carabinieri