Bolzano, torna l’idea sottopasso in stazione

BOLZANO. Piazza Stazione è un sudoku viabilistico senza soluzione per il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi. Come riporta Paolo Campostrini sul giornale Alto Adige ora sarebbe venuto il momento di provare a scogliere i nodi venuti al pettine. A stretto giro di posta saranno convocati i tecnici comunali con tre punti all’ordine al giorno: un sottopasso, un nuovo semaforo per regolare meglio l’attraversamento ed ostacoli mobili per impedire ai pedoni di passare dove non ci sono le strisce pedonali (e dove c’erano qualche anno fa). Le code di questi giorni, dunque, sarebbero da ascrivere ai tanti viaggiatori che, a piedi, attraversano un po’ ovunque e non alla nuova impostazione della viabilità di via Renon. Va detto che la seconda è nuova mentre i primi ci sono sempre stati.

Il sottopasso, invece, è una vecchia idea di Sad che sta tornando sui tavoli. Non senza qualche perplessità come quella relativa alla sicurezza di un luogo sotterraneo nella zona di piazza Stazione. Il presidente della Provincia Luis Durnwalder lo avrebbe voluto costruire già anni fa ma il sindaco Luigi Spagnolli bloccó l’opera. Tutto sarà rivalutato. (a.c.)



Lascia un commento