Bolzano, accoltellamento in via Torino

BOLZANO. Ore concitate oggi pomeriggio (mercoledì 21 agosto) in via Torino a Bolzano dove sono intervenute diverse pattuglie della polizia di Stato. All’altezza del bar Giamar (locale del tutto estraneo alla vicenda) è transitata una coppia composta da un cittadino marocchino e da una russa. La donna ha salutato ai tavolini il suo ex compagno, un muratore italiano. Un cenno che ha mandato su tutte le furie l’attuale fidanzato che ha iniziato a discutere con l’uomo al bar. A quel punto il muratore lo avrebbe riconosciuto come l’autore del furto del suo cellulare, avvenuto nei giorni scorsi dal suo furgone. Sarebbe iniziata una colluttazione piuttosto violenta una volta spostatisi all’altezza dell’Ottica Facincani. Dopo aver subito un pugno il nord africano ha estratto dallo zaino una lama (forse un cutter, una forbice o un piccolo coltello) ferendo alle spalle l’italiano è provocandogli una lacerazione di qualche centimetro. Colpito lievemente anche un passante che ha tentato di riportare la calma. L’aggressore a quel punto è fuggito, così come il muratore. Subito dopo si è registrato l’arrivo delle pattuglie della polizia e dei carabinieri e dei sanitari per il ferito lieve. Qualche minuto dopo anche il muratore italiano ha fatto ritorno in via Torino per raccontare quanto accaduto. Fondamentale la mediazione e la chiamata all’intervento di un residente della strada. (a.c.)