Bolzano, sfreccia a 107 km/h in viale Druso: 847 euro di multa e patente sospesa

Telelaser 29BOLZANO. Ha lanciato la sua Alfa Romeo a 107 chilometri lungo viale Druso incurante delle tragedie che poteva causare lungo una strada con attraversamenti pedonali (anche senza semaforo), passi carrai, incroci e piccole aree di immissione. E’ stato duramente punito dalla polizia municipale di Bolzano un automobilista dal piede pesante lungo l’arteria centrale della città. Ieri pomeriggio, infatti, il bolzanino di 52 anni è stato immortalato dal telelaser della pattuglia durante un controllo richiesto a gran voce da alcuni residenti. Percorrere viale Druso a velocità folli, insomma, sembra una brutta idea piuttosto diffusa. Abitudini segnalate al comando di via Galilei che ha voluto dare una risposta forte.

La macchina degli agenti, dunque, era posizionata al fianco della casa cantoniera tra le intersezioni con le vie Resia e Sorrento. L’auto è sfrecciata alle 17 in direzione centro città. Fortunatamente l’imprudenza non ha provocato incidenti né ferite ma le sanzioni previste dal codice sono ugualmente pesanti. Va sottolineato, infatti, che a quella velocità lo spazio di arresto del mezzo è di 90 metri in condizioni ideali di pneumatici ed asfalto: una distanza tale da mettere in pericolo chiunque si trovi nelle vicinanze.



Una volta identificato il conducente è stato sanzionato con una multa di 847 euro (in questo caso senza possibilità di decurtazioni del 30% se pagata entro i primi giorni) oltre alla sottrazione di 10 punti dalla patente. Rientrando la sua condotta nella fattispecie più grave dell’articolo 142 del codice della strada al bolzanino è stata ritirato il documento di guida come pena accessoria. Ora sarà il commissariato di governo a determinare il periodo di sospensione tra 6 mesi ed un anno.

Alan Conti